Il blog diAndrea Moro

Google +1 … ovvero NON te lo consiglio!

Si chiama +1 l’abbreviazione digitale che sta per “te lo consiglio”. Ecco la nuova idea di Google per suggerire qualcosa che vi piace.

ALT!

Questo nuovo strumento mi ricorda “vagamente” qualcosa … dove è che si usa questo concetto? Ah si, Facebook e il suo Like It, tanto per citare il più famoso.

Poi abbiamo gli innumerevoli servizi di sharing, che quando utilizzati implicitamente mi fanno pensare che qualcosa ti sia piaciuto.

E allora … che razza di nuova idea e’ questa?

Non e’ una idea, semplice. E’ semplicemente una bella opera di scopiazzatura che di originale ha proprio poco.
Anzi, dirò di più, è semplicemente un remake del bottone “like it” introdotto – sempre come servizio sperimentale – a marzo del 2008 e di cui ho ri-parlato la volta scorsa per via della similitudine con una nuova estensione di Google.

Allora, come oggi, c’era un pulsantino a fondo del risultato nella SERP, che una volta cliccato permetteva al risultato di “scalare” virtualmente la SERP.

Lato SEO cosa abbiamo?

Nulla! Se per attivare il “te lo consiglio” quello che dovete fare è cliccare sul tasto +1 per un dato URL, questo non significa che Google possa ritenere utile l’informazione che gli state suggerendo.

Tanto piu’ che +1 si appoggia a quanto finora portato avanti dal concetto di Google Social Search, quindi per farla breve, vedrete comparire quel pulsante solamente quando qualcuno della vostra cerchia di amici (pure questa mi ricorda qualcosa … ah si, il cerchio della fiducia di “Ti presento i miei” – NDR) ha avvallato la sua preferenza in precedenza.
La novità introdotta da Google va quindi presa con le pinze.

A mio avviso sarà l’ennesimo esperimento che prima o poi farà un bel volo dal settimo piano di un palazzo (Avrei voluto dire dal primo, ma c’era il rischio che non rendessi l’idea – NDR).

Google ultimamente sta tendendo un pò troppo a testare le sue nuove funzioni senza dargli seguito, quindi prima di decidere che impatto queste avranno sul ranking del vostro sito e iniziare a scombussolare le vostre pagine, abbiate un pò di pazienza.

Technorati Tags: google +1, google social


8 risposte per “Google +1 … ovvero NON te lo consiglio!”

  1. Staremo a vedere gli sviluppi (e le future implementazioni)… ammesso che mai che ne saranno 😉

    Condivido in pieno comunque l’ultima frase del post 🙂

    • Andrea Moro says:

      Grazie Mattia … staremo a vedere che succede. Come si dice, chi vivra’ vedra’ 🙂

  2. Fabio says:

    A me tutto sommato piace 🙂

  3. luca valente says:

    L’ultima frase del post dovrebbe essere un imperativo per tutto ciò che riguarda Google e SEO. L’idea del +1, anche se “scopiazzata”, non è malvagia. Forse non ha tanto senso nelle SERP ma in una fase successiva della ricerca (consultazione?).

    • Andrea Moro says:

      Ciao Luca,

      e grazie per essere passato da queste parti. E’ il concetto che secondo me e’ ormai saturo. La gente oramai si e’ abituata, e difficilmente prova a cambiare, a meno che non vi siano dei reali motivi.
      E’ un po’ come Gowalla e Foursquare. Li provi entrambi, ma poi ne scegli uno …

      In questo caso Google ci ha provato prima con Buzz, ma ha perso il carro … e riprovarci ora e’ un po’ illogico a mio avviso. Ma staremo a vedere cosa succedera’.

  4. morocarlo says:

    secondo me avrà successo, per il semplice fatto che influenzerà le posizioni nei risultati di ricerca. Dato che il 95% arriva da Google e solo il 5% dagli altri motori di ricerca i webmasters lo inseriranno (lo hanno già fatto molti altri famosi)

    • Andrea Moro says:

      Ciao Carlo,

      Il fatto che influenzerà i risultati dei motori è tutto da dimostrare. Influenzerà la sfera sociale, questo si, ed è proprio questo su cui Google conta.
      Staremo a vedere cosa succederà nei prossimi giorni, visto che il rilascio ufficiale mi pare sia avvenuto ieri.

Lascia una risposta

gosq