Un formato aperto anche per Office 2007

Forse la definizione del titolo lascia più ampi margini di comprensione, ma quello che volevo dire è che per leggere un documento Word 2007, senza avere Office 2007 installato, quindi una lettura spartana (a volte incomprensibile se si fa un uso massiccio degli stili per enfatizzare quanto scritto) e di emergenza, la cosa è assolutamente fattibile.

Come?

Rinominando il file .docx in un file .zip apribile anche con lo stesso unzipper a corredo tanto con XP che con Vista, ci si troverà di fronte ad una serie di files tra i quali spiccherà un document.xml.

Ok, trascinate, giusto per rimanenre in tema Microsoft, il file nel vostro Internet Explorer, et voilà, il vostro documento sarà li in chiaro da leggere senza (troppe) complicazioni.

Allo stesso modo funziona Excel 2007. In questo caso il file che ci interessa sarà quello denominato sheet?.xml … dove al posto del punto interrogativo comparirà un numero che sarà quello del foglio dove avete salvato le vostre informazioni.
Certo, con Excel, data la struttura tabellare, la lettura è decisamente più compromessa di una lineare tipo Word, ma sempre meglio di niente.

Medesimo ragionamento per il formato XPS, il nuovo formato proposto da Microsoft per fronteggiare l'indiscusso primato conquistato dai file PDF di Adobe.
La struttura di un XPS è decisamente più complessa, e non mi interessa in questo caso mostrare come individuare le informazioni, piuttosto volevo concentrare l'attenzione su come un formato aperto come l'XML fosse alla base delle più recenti tecnologie Microsoft.

Segno che qualcosa sta cambiando nella mentalità dei programmatori del campus di Redmond.

 Lascia un commento