Chi è il tuo SEO di fiducia?

Se dovessi scegliere di chi fidarti di più, scegliendo tra un Dottore, un soldato, un contadino e un calciatore, di chi ti fideresti di più?

E' la domanda che si è posta un poster (credo guest-poster visto che non ho mai letto niente di suo prima di oggi) di Search Engine Journal nell'articolo - quasi - omonimo a quello che sto proponendo io.

In realtà, Gunjan Pandya (non chiedetemi quale è il nome), utilizza il suo articolo per assimilare la figura del SEO alle 4 figure, non fa quindi un discorso di fiducia, ma in fin dei conti il succo del suo articolo è quello. Equiparando la professione del SEO a quelle citate, cerca di carpire l'essenza più interessante di ogni lavoro. Infatti:

Dottore

Il SEO è come il dottore; cambia il paziente, che per il SEO diventa il sito web, ma di fatto la capacità di fare diagnosi e anamnesi è quella del dottore, che deve capire cosa ha il suo paziente suggerendo poi la terapia corretta.

Soldato

Siamo tutti in guerra, costantemente. Ogni giorno nascono nuovi SEO - taluni improvvisati - che entrano nel mercato e che, volente o nolente, si buttano nella mischia creando competizione. Magari alcuni fanno il SEO senza neanche saperlo. Fatto sta che, come ogni buon soldato, bisogna stringere i denti e lottare fino alla morte (o quasi) per difendere il proprio territorio e conquistarne di nuovo.

Contadino

Come ogni bravo agricoltore, anche il SEO deve piantare il suo seme, innaffiarlo e aspettare che questo cresca nei tempi opportuni, senza fretta. Tradotto nel SEO, white hat techniques corroborate da tanta pazienza.

Calciatore

Anche se l'autore fa allusione ad un altro sport, il succo non cambia; voleva semplicemente focalizzare l'attenzione sul fatto che il SEO può essere un gioco di squadra, fatto da più persone che devono saper comunicare tra di loro, interfacciarsi e studiare delle strategie di gruppo facendo del sano brainstorming a priori. Questo glielo concedo fintanto che il SEO lo guardiamo come una vera professione a se stante, come del resto è al di fuori dell'Italia.

In Italia, purtroppo, dove il SEO viene visto nella maggior parte dei casi come un'estensione del web designer, ahimè, c'è poco da fare gioco di squadra. Si fa tutto da soli, spesso alla metà del prezzo.

Quindi per rispondere alla domanda posta in partenza, ovvero tu di quale SEO ti fideresti? Semplice di tutti e quattro, o quantomeno di tutti e tre, visto che le peculiarità di queste professioni si devono necessariamente fondere per ottenere degli ottimi risultati.

 Lascia un commento